Friday 27-03-2020

Ma questi benedetti preordini?

Rieccomi davanti al pc, i buoni propositi sono sempre tantissimi, ma poi le giornate, con i bambini, chissà come volano via senza che, apparentemente io abbia concluso qualcosa.

 

In questi giorni mi sono interrogata molto pensando ai preordini che, se tutto fosse stato normale, avrei aperto, e sicuramente già concluso e spedito, in questo mese di quarantena.

C’era tutto il catalogo Popolini in cui scegliere, non solo i pannolini, ma anche il loro bellissimo abbigliamento, c’era in progetto un nuovo preordine T-Tomi, che tanto mi e ci piace, anche in questo caso vi avrei proposto prodotti che normalmente non sono disponibili in negozio, e finalmente avrei riassortito anche i miei amati Naturalmamma e Billou!

 

Alla fine è tutto lì, congelato, come vi scrivevo all’inizio di questo post, perché mi sono interrogata molto, mi sono chiesta se non fosse il caso di far partire lo stesso i miei ordini, ma davvero non me la sono sentita.

 

Credo che i corrieri in questo momento stiano lavorando molto e, non sempre, in condizioni di sicurezza e non sempre consegnando pacchi indispensabili.

La grande distribuzione ha i suoi canali e trasportatori, ma io sono un piccolissimo e-commerce, che lavora con i corrieri, le persone, e nei miei pensieri ci sono loro, le loro famiglie e la non necessità di muovere le mie merci, non credo che, al momento siano beni di prima necessità, tanto più che alcuni dei miei fornitori si trovano in Reubblica Ceca, Austria, Ungheria, Polonia dove il virus è in ritardo rispetto a noi.

 

Forse la mia è una scelta sciocca, forse Albero e Stella con questa mia presa di posizione verrà superata ancora da altri e-shop, ma io faccio i conti con la mia coscienza, in questo momento, facendo la spesa, se non vi siete attrezzati prima di tutto questo con i pannolini lavabili, gli usa e getta li trovate senza troppa difficoltà al supermercato…per questa volta credo che la motivazione sia sufficiente per aspettare tempi migliori. Nel frattempo leggete, studiate, rompetemi le scatole per capirne di più.


Per questo ne approfitto e chiedo scusa a chi di voi è in attesa…ma ecco…mi sento di fare così…mi piacerebbe sapere il vostro pensiero…

 

Nel frattempo, se non sapete che fare, guardatevi le pillole sui lavabili nelle storie su Instagram e Facebook

Questo sito web utilizza i cookie. Maggiori informazioni sui cookie sono disponibili a questo link. Continuando ad utilizzare questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookie durante la navigazione.
Ho capito